. . .

MOVENGINEERING

unità di condizionamento

Al fine di ottimizzare i consumi energetici, ed evitare che il sistema di trattamento e condizionamento dell’aria, abbinato ai circuiti di raffreddamento, possa generare una domanda di energia pari al 40÷60% di quella assorbita dall’intero impianto produttivo, Movengineering ha messo a punto un progetto di integrazione, basato sui seguenti punti:

  • Integrazione dell’impianto di condizionamento delle filature con i sistemi di aspirazione dei fumi di monomero e nebbia d’olio, per minimizzare la contaminazione e la dispersione di energia termica nell’ambiente;
  • Riduzione del volume d’aria introdotta nelle sale winder e inviata alle sezioni quenching, al minimo livello necessario per il buon andamento del processo;
  • Minimizzazione del consumo di energia per il raffreddamento nelle unità di condizionamento, ottenuta mediante il continuo confronto dei valori di entalpia dell’aria esterna e di ripresa, e miscelandole in modo ottimale. Con questo sistema, è possibile ottenere non solo la riduzione della domanda di energia elettrica fino al 25% rispetto agli impianti convenzionali, ma anche contenere la contaminazione dell’aria nelle sale di filatura, a valori in linea con quanto previsto dalle più severe normative.
MOVENGINEERING srl | 6, V. Campignano - 24020 Parre (BG) - Italia | P.I. 01501620163 | Tel. +39 035 703580   - Tel. +39 035 703579 | mail@moven.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite